‘Where is the Freedom’, in radio dal 18 maggio, è il secondo singolo di Savage tratto dall’album ‘Love and Rain’. Produttore di Corona, Alexia e Zucchero, Savage lancia un brano elettropop sul tema dei cambiamenti climatici. “Noi siamo il futuro, il futuro dipende da noi -sottolinea Savage-  questa è una canzone che mette a focus i problemi legati all’ambiente e al degradarsi del nostro pianeta”.

Con ‘Where is the freedom’, Savage regala una nuova sfumatura di ‘Love and Rain’, l’album uscito lo scorso febbraio che ha segnato il ritorno in scena del cantautore e produttore dance internazionale. Dopo il primo singolo ‘I Love You’, che ha dato spazio a tematiche legate ai sentimenti, è arrivato ora il turno di un brano che pone al suo centro il problema ambientale. Il pezzo sarà lanciato anche in diverse versioni dance remixate: una club version con sonorità attualissime, una più latina con il featuring di ICE MC, e altre italodisco, per gli amanti del genere più classico.

‘Love and rain’ è l’ultimo album di inediti di Savage che egli stesso definisce scherzosamente “guitar free”. Non sono infatti state usate chitarre in nessuna canzone. Sono presenti invece un sacco di violini che si sposano con l’elettronica pop per creare il tipico sound malinconico/dark di Savage. Gli strumenti usati nel progetto sono quelli che hanno fatto innamorare generazioni di musicisti, quali: Linn Drum, Simmons, Roland 909 e 808, Minimoog, Roland Jupiter, Mellotron, Prophet 5, Roland TB 303, Emulator.