‘C’è il sole’, il nuovo singolo di Novamerica ritrae l’ansia esistenziale dei giovani ragazzi di provincia, tra chi rimane ancorato alle proprie radici e chi parte alla ricerca di nuove opportunità, e al tempo stesso rappresenta un grido liberatorio, di uscita da un periodo buio della propria vita. Chi vive in provincia spesso ha la sensazione di essere tagliato fuori da qualcosa, di non poter mai vivere appieno. Ma la vita va avanti e basta un po’ di sole per dare conforto. Il brano acquista un significato ancora più forte in questo strano e drammatico momento che attraversa il Paese.

“Era Pasquetta dell’anno scorso -ricorda Carlo Cerclin Re, Novamerica- una giornata meravigliosa: il sole accecava e l’inverno sembrava proprio finito. Mi trovavo con tutti i miei amici nella piazza del mio piccolo paese veneto. È una situazione che non avviene spesso, anzi. Purtroppo in questi anni quasi tutti se ne sono andati via per seguire le proprie ambizioni e a volte i propri amori. Io -conclude- invece sono rimasto e ho portato avanti le mie cose. Con una canzone ho cercato di fotografare quel momento”.