Aprile sei crudele! Con te dimentico del mondo.

Mi confondi con la tua pelle lilla

poi svanisce tutto in un girotondo.

Tu non mi sai aiutare, tu mi fai stare bene, certo!

Per questo odio l’estate, lego pure il mio cane perché è troppo fedele!

Ti amo davvero, lo sai!

Ma non so che cazzo vuole dire.

Da quando sei a Mosca sulle storie su Insta t’atteggi da mignotta.

Quando poi t’ho rivista tua madre era morta, ti facevi una botta.

Io ti volevo urlare “Sono malato grave! Prima non l’ammettevo…”

Il mio amore è una realtà che muore però giuro, ti amavo davvero!

Ti amo davvero, lo sai!

Ma non so che cazzo vuole dire.

Voglio restare solo, buttato come un feto malato già prima di vivere.

Il mio inverno è caldo, mi copre di fango, vedo tutto nero.

L’inverno è amico vero.

Ti amo, lo sai! Ma non so che cazzo vuole dire.

Aprile sei crudele! Con te dimentico del mondo.

Mi confondi con la tua pelle lilla

mentre piangi e mi dici che sono stronzo.