Googa, la giovane band indie romana, ha pubblicato il nuovo singolo Lupo Mannaro’, “una canzone scomoda” come spiega il cantante Francesco Siraco “che si allontana dall’idea di un cantautorato accondiscendente e che vuole provocare molteplici reazioni, raccontandoci cosa non vorremmo diventare, ma che in parte siamo tutti: animali feroci e al tempo stesso esseri umani smarriti alla ricerca della nostra luna, nel bene o nel male, sempre e solo in branco”.

‘Lupo Mannaro’ è autoprodotto, ed è stato registrato, mixato e masterizzato al VDSS recording studio, nei giorni immediatamente precedenti all’esplosione della pandemia da Covid-19. Ad accompagnare l’uscita del brano, il video realizzato in maniera interamente grafica da Bubi Visual Art, durante questi giorni di quarantena. L’ambientazione è inevitabilmente post-apocalittica, anche se in realtà l’idea era stata elaborata già precedentemente. “D’altronde -osserva Siraco- il distanziamento sociale prodotto da questa fase di emergenza non è solo l’accelerazione di un fenomeno già in atto da tempo?”.