L’uscita di (dis)amore’, il nuovo album dei Perturbazione, prevista in un primo momento per il 20 marzo e poi spostata al 24 aprile, viene rimandata. Date le disposizioni governative legate al Coronavirus, anche i tre eventi speciali con l’attore Francesco Montanari, che si sarebbero dovuti tenere a maggio, vengono spostati e saranno comunicate, appena possibile, le nuove date. 

“L’uscita di ‘(dis)amore’, il nostro nuovo album, è rimandata. Qualche settimana fa spostammo la pubblicazione del disco al 24 aprile -commenta la band- tuttavia l’incertezza attuale e le condizioni distributive non ci consentono di realizzare questo obiettivo. Altrettanto vale per i tre concerti di presentazione che si dovevano tenere a maggio a Milano, Torino e Roma insieme agli ospiti Francesco Montanari e Lele Battista. Per i rimborsi dei biglietti o la loro validità per le date e i locali che recupereremo dobbiamo aspettare di avere un calendario alternativo. Le ragioni di questa incertezza sono le stesse che condizionano tanti altri in questo complicato momento”.

“Per quanto riguarda l’album -proseguono i componenti della band- il desiderio sarebbe di uscire tra maggio e giugno, vincolato tuttavia a una reale possibilità di attivare i canali distributivi. Per i concerti noi per primi faremo il possibile per recuperarli e ci impegniamo a comunicarvi al più presto le decisioni in merito. Ci scusiamo e vi siamo grati per la pazienza. Con affetto, dai perturbati e da tutti i loro collaboratori”.

In attesa di poter definire una nuova data di uscita del disco, i Perturbazione presenteranno a breve un nuovo estratto dall’album in arrivo, il brano ‘Io mi domando se eravamo noi’, accompagnato dal videoclip diretto da Fabio Capalbo.