“Spero che non sia più come prima ma in senso positivo. Se tutto sarà come prima, senza che tutto ciò che sta accadendo non sia riuscito a smuovere le coscienze delle persone, allora non sarà servito a nulla. La società deve imparare da questa esperienza che mi auguro possa diventare un’occasione per migliorarci. Lo dobbiamo a tutti coloro che hanno dedicato la loro vita in questa emergenza sanitaria”. Dalla sua casa alle porte di Piacenza, Daniele Ronda, intervistato da IlMohicano, si augura che da questa esperienza negativa si possano trarre dei benefici, soprattutto dal punto di vista sociale.

Ronda, che ha appena pubblicato un singolo, ‘Playlist’, sottolinea come a volte sia “possibile, spesso necessario, prendersi una pausa dal mondo, apprezzare a pieno questi ‘momenti sospesi’ e scegliere con molta cura con chi trascorrerli. Poi le scadenze, gli impegni e tutto il bene e il male di questa frenesia saranno lì fuori ad attenderci e noi ancora pronti a ributtarcisi dentro. Ci sono momenti dell’anno -sottolinea- in cui anch’io mi prendo del tempo per lavorare e questo isolamento voglio che abbia, per me, un senso, una logica”.

“Tutto quello che sta accadendo avrà un peso enorme, dal punto di vista economico e sociale. Quindi, a tutto questo bisogna dare un senso. La cosa fondamentale -prosegue- è prendere questo periodo, che ha avuto un inizio ma che non si sa quando avrà una fine, e sfruttarlo al meglio: abbiamo la fortuna di avere a disposizione la tecnologia che ci permette di non fermarci e di rimanere sempre in contatto con gli altri. Sfruttiamo, anche un domani, questi mezzi che ci permettono di non fermarci. Insomma -sottolinea- questa esperienza deve diventare un’opportunità”.

Intanto il giovane cantautore piacentino approfitta dell’isolamento forzato per lavorare al suo nuovo disco, dopo essere stato costretto ad annullare tutte le date estive del suo tour. “Avevamo in programma molti appuntamenti -spiega- ma adesso non sono in grado di riprogrammare tutto. Sto lavorando ad un disco, la cui uscita è prevista per settembre, ottobre, e spero di non dover rimandare anche questo. Mi piacerebbe poterlo suonare dal vivo perchè in questo momento -conclude- ho tanta voglia di tornare su un palco, tra la gente”.