Un vecchio sull’Otto, lo faccio sedè
E ogni pischello mi chiama fratè (fratè)
Trastevere è bella anche senza di me
Ma meno senza di te
Il grattacheccaro, da giugno a settembre
L’acqua di Roma è tutta buona da bere
Stavo al Calisto quasi tutte le sere
Coi matti di quartiere, mi ci faccio un bicchiere
Mezza Roma fa: ahó, ahó, ahó
Mezza Roma fa: ahó, ahó, ahó
Miracolo a Regina Coeli, piovono arance
Gridano: coatte, Roma non si batte
Un punkabbestia con il cane è messo male (male)
Gli lascio l’euro del carrello per mangiare
La zingara di qua che fa la carità
Sta tutta il giorno là, seduta a non fa un ca-
Dietro la Caritas ho fatto il botto co’ una minicar
Facciamo il CID, ma ci vorrebbe il Var
Ehi, prati di tabacchi, l’eco tra i palazzi
Il vento affoga il…