Da venerdì 20 marzo sarà disponibile online e sulle piattaforme streaming ‘Era già luglio’, il quarto capitolo di ‘Baci del vento’ (Malamente/Artist First), il nuovo disco della giovane cantautrice Frey uscito il 21 febbraio. Si tratta di un brano che, col suono della chitarra, anticipa l’estate, un po’ melanconica, piena di passione, ispirazione, fantasia e soprattutto con la voglia di raccontare un amore che ci toglie il fiato, ci ferma il cuore e anche se ci lacera non vogliamo lasciarlo alle spalle. Il quarto estratto del suo album simboleggia la poetica di Frey e inizia ad accompagnarci verso l’arrivo della bella stagione.

“Ho scritto ‘Era già luglio’ a novembre di qualche anno fa, fra una storia di lontananza, cuore a mille, nostalgia, una ricerca costante di equilibrio e i miei tanti ‘non dimenticarti di respirare’. La mia illustrazione -commenta Frey- raffigura un ricordo a me caro di una bella giornata al mare con birra e due coppie di piedi al sole davanti al mare ed… Era già Luglio”.

La cantautrice e chitarrista esprime il proprio inland empire tra irruenza ed intimismo. Voce intensa che si esprime fra vibranti bisbiglii ed emozionanti aperture melodiche. Malinconica eppure piena di energia costruisce canzoni con texture chitarristiche essenziali che sembrano prendere vita in una solitudine cupa per colorarsi progressivamente di toni accesi vivi e autentici.

Il brano è stato scritto da Frey, arrangiato da Tommaso e Giacomo Ruggeri e prodotto da Stefano Giungato per Malamente Records presso gli studi di Indiehub a Milano. Cover artwork a cura di Frey, cover design di Luca Lonardi.