Voglio vivere in un videogioco,
Per capire se la vita è un gioco.
In questo schermo che si muove ruoto
Come nel vuoto, come in un gioco.
Con questa rete sopra la mia faccia,
Sono un immagine che non ha testa, che si allontana,
un ologramma che non ha confine,
Senza fine, per capire (GIOCO).
Down, se cerco di capire sono in down
se cerco di salire cado down
se cerco di sentire sono in down.
Down, se sono senza fili cado down
se vado su di giri sono in down
se penso di saltare cado down.
(GIOCO)
In quest’immobile apparenza resto,
nella mia scienza nella coscienza c’è la mia essenza,
che piano piano mi rallenta,
sono più densa cammino lenta, cammino lenta
e la mia voce che scompare
dietro un suono di campane color rame,
sotto un ombrello di metallo ruoto
come in un gioco, come nel vuoto.
(GAME OVER)
Down, se cerco di capire sono in down
se cerco di salire cado down
se cerco di sentire sono in down.
Down se sono senza fili cado down
se vado su di giri sono in down
se cerco di saltare cado down.
(GIOCO)
Down, se cerco di capire sono in down
se cerco di salire cado down
se cerco di sentire sono in down.
Down se sono senza fili cado down
se vado su di giri sono in down
se penso di saltare cado down.

Down, down, down, down.
Down. Down.