(di Maria Elena Molteni) ‘Una, nessuna centomila’ è il grande concerto che sette grandi interpreti della musica italiana, pezzi da novanta, porteranno il 19 settembre al Campovolo per dire basta alla violenza sulle donne. La ragione la spiega Laura Pausini: “quando una donna lotta lo fa per tutte le altre, perché nessuna debba mai subire più violenze; 100mila le persone che vorremmo a Campovolo”. Con lei Gianna Nannini: “ci siamo schierate ancora una volta perché non ne possiamo più. Basta donne vittime!”. Fiorella Mannoia, assicura che “tutti i proventi che saranno raccolti verranno devoluti ai centri antiviolenza che sono in affanno. Nella più totale trasparenza”. C’è anche Emma che spiega: “tutte noi porteremo sul palco la nostra band e porteremo un collega uomo, perché tutti dobbiamo combattere per la stessa causa”. Elisa e Alessandra Amoroso invitano a una grande partecipazione e Giorgia chiosa: “questa è la nostra risposta, un impegno che accogliamo con tutto il cuore. La musica porta emozioni anche a noi che la facciamo, provare a dare una mano e diventare uno strumento di aiuto. E ci avvicina ancora di più a tutte le donne” .