Eravamo così belli

O almeno ci sembrava

Ed un giorno normale

Era sempre un giorno speciale

Con la riga di lato e i sogni oltre l’aldilà

Facevamo le conte, i pensieri nel dettato

E le notti a studiare Kant e matematica

Con le spalle scoperte e la musica di mamma e papà

Roma, il sistema solare

Il cuore chiuso nella pelle

Cosa?

Cos’è che ci fa sentire ancora sulle stelle

Ma è chiaro che siamo noi

Ma è chiaro che siamo

I biscotti inzuppati nel latte

Con i discorsi dopo mezzanotte

E ci ridiamo ancora

E ci piangiamo ancora qua

Mannaggia alla Befana

Ma quanto ti ho voluto bene?

E te ne voglio sempre di più

Se chiudo gli occhi vorrei crollarti addosso

Roma

Le fontane scheggiate

Alberto Sordi nelle tempie

Cosa?

Cos’è che ci fa sentire polvere di stelle?

Ma è chiaro che siamo noi

Ma è chiaro che siamo

Biscotti inzuppati nel latte

Con i discorsi dopo mezzanotte

E ci ridiamo ancora

E ci piangiamo ancora qua

E non c’è un’altra cosa più vera

E più bella di questa

Fanculo tutto

Questi sono i nostri anni, i nostri anni

Questi sono i nostri anni, i nostri anni

E questi sono i nostri anni, i nostri anni

Questi sono i nostri anni, i nostri anni

Questi sono i nostri

Biscotti inzuppati nel latte

Con i discorsi dopo mezzanotte

E ci ridiamo ancora

E ci piangiamo ancora qua

E non c’è un’altra cosa più vera

E più bella di questa

Fanculo tutto

Questi sono i nostri anni, i nostri anni

Questi sono i nostri anni, i nostri anni

Questi sono i nostri