Martedì 14 gennaio, primo appuntamento della stagione invernale del Mare Culturale Urbano con il  Novara Jazz che a partire dalle ore 21,30, propone il Piergiorgio Elia Quartet (Piergiorgio Elia al sax tenore, Davide Logiri al pianoforte, Raffaele Romano al contrabbasso, Alessio Pacifico alla batteria) che regalerà al pubblico un concerto che mescola suggestioni classiche e grandi slanci virtuosistici. Ingresso gratuito.

Giovedì 16 gennaio, dalle ore 21,30, spazio alla migliore musica emergente con Raster. Sul palco di Mare Culturale Urbano saliranno: gli Hey!Himalaya, con il loro sound che spazia dal cantautorato alle atmosfere anni ’90, fino all’elettronica; Vinci e i Lupi che canteranno l’amore, la solitudine e la nostalgia; Sestomarelli, attivi dal 2013, che faranno ballare tutti con il loro folk-rock travolgente.

Sabato 18 gennaio doppio appuntamento con la musica: alle ore 17, per il ciclo A-mare la classica a cura di Lucia Martinelli, Luca Etzi (oboe), Irene Barbieri (violino), Alice Castelnuovo (viola) e Alice Boiardi (violoncello) proporranno un programma con musiche di Bach e Mozart. Ingresso 5 euro. A partire dalle ore 22 torna Voci di Periferia, il laboratorio permanente di Mare Culturale Urbano che offre la possibilità ai giovani ragazzi del quartiere di mettersi alla prova su un vero e proprio palco, dando vita ad uno spettacolo che mescola canto e dj set, in atmosfere urban. Un progetto di rigenerazione urbana, un lavoro artistico con il territorio e per il territorio, che si rivolge ai ragazzi di periferia che hanno voglia e bisogno di raccontarsi e riscattarsi attraverso la musica.