(di Daniele Rossignoli) – “Quello che vorrei far capire, anche con le mie canzoni, è che i ragazzini di oggi non devono vedere solo i gioielli che magari alcuni di noi portano, ma lo sforzo che abbiamo fatto per arrivare dove siamo arrivati, mettendo sempre davanti a tutto l’arte. Prima devono arrivare le canzoni, con i loro messaggi, poi arrivano anche le soddisfazioni economiche che sono però la conseguenza del lavoro che hai fatto. Nel mio campo come in tutti i campi”. Parole e musica di Vegas Jones, il giovane rapper italiano che venerdì 8 novembre torna con un nuovo progetto discografico, ‘La bella musica’, (Sony Music/RCA), 13 brani inediti che dopo il successo di ‘Bellaria’ e il repack ‘Bellaria: Gran Turismo’, si presenta sotto una nuova forma e con sonorità diverse.

“La definizione ‘bella musica’ -spiega Vegas Jones- va bene per tutti i tipi di musica, anche per il rap che va sempre fatto bene. Io sono un rapper e vorrei che il rap fosse identificato come ‘bella musica’ da quella parte della società che lo considera un male. E’ un lavoro che richiede tempo e tanta pazienza – sottolinea- e il mio sogno è che, un domani, si riesca a distruggere quelle barriere che ci sono nei confronti di noi rapper. Spesso il rap viene accostato ai gioielli, alle macchine di lusso, alla bella vita -prosegue Vegas Jones- ma, almeno per me, non è così”. E a testimoniare il fatto che il giovane rapper non ha dimenticato le sue origini di ragazzo di periferia, mostra il tatuaggio che ha sulla spalla sinistra, 20092, il cap di Cinisello Balsamo, cittadina dell’hinterland milanese dove vive e dove condivide le sue giornate tra la professione e gli amici di sempre “perchè voglio far sapere che non mi dimentico da dove provengo”.

Diverso, nel suo genere, Vegas Jones si definisce ‘unico’: “E’ bello essere diversi e unici rispetto agli altri -spiega- perchè dagli altri puoi imparare ma agli altri puoi anche dare qualcosa di tuo. Mi sento diverso e unico e cerco sempre di essere coerente con la mia immagine. Sto ancora seminando, il percorso è lungo, anche se tutto quello che volevo fare, fino ad ora, l’ho fatto, sapendo tenere la bocca chiusa quando era necessario, senza mai sbilanciarmi, ma focalizzandomi sempre e soltanto sulla musica. Se uno fa il pagliaccio -osserva- bastano cinque minuti per svoltare, ma il mio obiettivo è quello di essere sempre me stesso, anche fra dieci anni e essere sempre rispettato da tutti. Mi sento molto vicino alla gente -precisa- perchè è dalla gente comune che traggo le mie ispirazioni”.fabri fibra,

L’album contiene brani come ‘Crème de la crème’, che entra a gamba tesa con rime incalzanti che spingono sul beat a 128 bpm, ‘Follia del Mattino’ con la produzione di Merk & Kremont, un particolare mix di sonorità che richiamano in sottofondo i ritmi caraibici intrecciati al battito della periferia. Il disco contiene un unico feat. con Fabri Fibra, sul brano ‘Presidenziale’, un testo che si rifà a uno ‘slang’ tutto americano. Su questa canzone le voci dei due artisti si incastrano su un beat elettronico di Boston George e Joe Vain.

Per la creazione dell’album Vegas Jones si è avvalso dei suoi produttori storici come Boston George, Joe VainKid Caesar e Andry The Hitmaker, a questi si aggiunge una speciale collaborazione con Merk & Kremont sulla produzione del brano ‘Follia del Mattino’.

Venerdì 8 novembre partirà anche il tour instore di Vegas Jones, che farà tappa a: Varese (8.11), Monza (8.11), Milano (9.11), Como (9.11), Padova (10.11), Mestre (Ve) (10.11), Roma (11.11), Frosinone (11.11), Senigallia (12.11), Pescara (12.11), Napoli (13.11), Salerno (13.11), Cagliari(14.11), Bari (15.11), Lecce (15.11), Bologna (16.11), Palermo (18.11), Messina (19.11), Catania (19.11), Firenze (20.11), Lucca (20.11), Genova (21.11), Torino (21.11).

 Questa la tracklisti dell’album:

  1. DM
  2. CRÈME DE LA CRÈME
  3. PRESIDENZIALE feat FABRI FIBRA
  4. SE PIOVE GRANDINA
  5. FOLLIA DEL MATTINO
  6. SOLIDO
  7. TODAY
  8. PALMA & CEMENTO
  9. PENTHOUSE
  10. BABY GIRL
  11. SETTEBELLO
  12. SUPERCAR
  13. LA BELLA MUSICA
  14. PUERTOSOL