Il ritorno del Banco del Mutuo Soccorso. Dopo l’uscita del loro album ‘Transiberiana’  (Inside Out Music/Sony Music Group) e la nomination ai Progressive Music Awards nella categoria ‘Best International Band/Artist of The Year’, la storica band parte il primo novembre da Velletri, a Roma, per una tournée teatrale nelle principali città italiane.

Queste le prime date annunciate del tour invernale che andrà avanti nel 2020: data zero 1 novembre Velletri-Roma (Teatro Artemisio), 7 novembre Brescia (Teatro Display), 8 novembre Milano (Teatro Dal Verme), 16 novembre Torino (Teatro Colosseo), 14 dicembre Martina Franca – Taranto (Teatro Verdi), 11 gennaio 2020 Chiasso (Cinema Teatro Chiasso), 31 gennaio Roma (Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli), doppia data il 1 e 2 febbraio Campobasso (Teatro Savoia), 5 febbraio Genova (Teatro Politeama), 27 marzo Avezzano (Teatro dei Marsi), 31 marzo Bologna (Teatro Duse).

Il Banco proporrà, per la prima volta dal vivo, i brani che compongono il nuovo lavoro, riflesso di tutta la carriera della band e di ciò che è al giorno d’oggi, l’altra faccia di una storia che continua e che fa proprio il tempo nuovo: ‘Stelle sulla terra’, ‘L’imprevisto’, ‘La discesa dal treno’, ‘L’assalto dei lupi’, ‘Campi di Fragole’, ‘Lo sciamano’, ‘Eterna Transiberiana’, ‘I ruderi del gulag’, ‘Lasciando alle spalle’, ‘Il grande bianco’, ‘Oceano: Strade di sale’. I live saranno anche l’occasione per riascoltare le composizioni più famose del Banco, quelle che hanno reso il gruppo uno dei punti di riferimento del rock progressive internazionale.

Con Vittorio Nocenzi (pianoforte, tastiere e voce) che guida il Banco fin dagli esordi, saliranno sul palco Filippo Marcheggiani (chitarra elettrica) da più di vent’anni nel gruppo, Nicola Di Già (chitarra ritmica) con la band da diverse stagioni, Marco Capozi (basso) volto noto ai fan del prog per la sua militanza nel Balletto di Bronzo, Fabio Moresco (batteria) ex componente del gruppo rock progressive Metamorfosi, e Tony D’Alessio (lead vocal).