Mika continua le anticipazioni sul suo nuovo album pubblicando oggi il secondo singolo ufficiale, Tomorrow, un brano passionale scritto da Mika stesso con Paul Dixon  (Fyfe) e prodotta da Mark Crew e Dan Priddy­. Mika ha spiegato così il messaggio di Tomorrow: “In un mondo in cui c’è sempre un’opinione su tutto quel che viene fatto e ogni errore che facciamo viene catalogato  per giudicarci e usato contro di noi, si finisce per aver paura di prendere rischi, buttarsi in qualsiasi avventura. Questa però non è saggezza, o responsabilità, è soltanto paura. A volte, anche quando sappiamo di andare incontro a un disastro, sappiamo che bisogna dire ‘chi se ne frega del domani’. E se tutto andrà male e verremo giudicato per questo, non ci importa. Una vita vissuta col brivido e con gli errori vale 100.000 vite vissute giocando solo sul sicuro. È una canzone sulla libertà di non avere paura delle conseguenze, di quello che gli altri pensano”.

In attesa di scoprire l’album My Name Is Michael Holbrook per intero dal 4 ottobre, sono già uscite la hit estiva Ice Cream, e i brani Tiny Love, Sanremo, Dear Jealousye ora anche Tomorrow. Sono già usciti i video delle prime due, mentre i tre successivi sono in lavorazione. Frutto di due anni di scrittura tra le pareti domestiche tra Miami, Londra e la campagna toscana, My Name Is Michael Holbrook ci porterà a scoprire l’essenza dell’identità di Mika, a partire dal suo nome anagrafico, passando per i rapporti familiari e un bagaglio di piccole e grandi esperienze, tra momenti di leggerezza e struggenti episodi chiave della sua vita e della sua famiglia, come spiega Mika stesso: “Sono andato alla ricerca di chi avrei potuto essere, se non fossi stato Mika. Certi artisti si cimentano con un alter ego artistico, dal grandioso David Bowie con Ziggy Stardust, fino a Beyoncé con Sasha Fierce. Io ho fatto il contrario, sono andato a scoprire l’uomo dietro l’artista”.

In questi giorni Mika è impegnato con il Tiny Love Tiny Tour, un tour tra teatri e club nel Nord America con date sold out a New York, Los Angeles, San Francisco, Montreal e Città del Messico. A Novembre porterà le nuove canzoni e i suoi straordinari successi in un tour a grande scala, con uno spettacolo in giro per l’Europa. Il Revelation Tour comincia a Londra il 10 Novembre, per proseguire in Spagna, Francia, Italia (dal 24 novembre), Svizzera, Olanda, Belgio e Lussemburgo.

Il tour italiano promosso da Barley Arts si articolerà in ben 12 tappe nelle grandi arene di altrettante città, un record per un artista internazionale di grosso calibro: Dom 24 Novembre, Torino (Pala Alpitour); Mar 26, Ancona (PalaPrometeo); Mer 27, Roma (Palazzo dello Sport); Ven 29, Casalecchio di Reno, Bologna, (Unipol Arena); Sab 30, Montichiari, Brescia (PalaGeorge); Lun 2 Dicembre, Livorno (Modigliani Forum); Mar 3, Assago, Milano (Mediolanum Forum); Sab 1 Febbraio 2020, Padova (Kioene Arena); Dom 2, Bolzano (PalaOnda); Mer 5, Napoli (Teatro PalaPartenope); Ven 7, Bari (Palaflorio); Sab 8, Reggio Calabria (Palacalafiore).