Dopo una lunga partecipazione nel mondo del jazz, Paolo Jannacci entra
ufficialmente nel mondo della canzone d’autore, con il suo primo album, ‘Canterò’ (Ala Bianca) in uscita il prossimo 4 ottobre. Pianista, compositore, il figlio del grande Enzo Jannacci propone  diecibrani che  tracciano un percorso, tra inediti, importanti collaborazioni e tre cover particolarmente significative e sentite
(‘Com’è difficile’ di Luigi Tenco,’E allora… concerto’ e ‘Fotoricordo… il mare’ del padre Enzo).L’album si avvale della collaborazione del giornalista e scrittore Michele Serra, che firma le liriche della title track, e di J-Ax in ‘Troppo Vintage’. Claudio Bisio è inoltre co-protagonista insieme alla voce di Paolo in ‘Mi piace’ e i Two Fingers mettono il loro marchio nell’arrangiamento e nel rap di ‘L’unica cosa che so fare’.

“Questo -spiega Paolo Jannacci- è il mio primo disco da cantante solista ed oltre a volervi bene e cercare quindi di realizzare un disco come potrebbe farlo il top producer mondiale, ho ascoltato tutti gli amici che mi vogliono bene e che hanno idee diametricalmente opposte, diverse… Così… Ti perdi… E non finisci mai. Ho provato a mettere in sintonia tre generazioni diverse: quella di mio padre, la mia (dei Silvestri, Gazzè…) e quella di oggi dei ragazzi legati all’indie pop. A questo punto posso dire che sono soddisfatto. Ho dato il massimo e vi dedico questo Album e questo pezzo di vita con tutto il mio cuore”.